lunedì 15 dicembre 2014

L'Antropocene è l'era della Solitudine

Come si potrebbe definire il tempo in cui viviamo?
Non è il tempo dell'informazione: la sconfitta dei movimenti di educazione popolare ha lasciato un vuoto che ora viene colmato da teorie di marketing ed ipotesi di complotto.
Come l'età della pietra, quella del ferro e quella dello spazio, l'era digitale ci dice molto sui prodotti, ma poco sulla società.

L'antropocene, era geologica che deve il proprio nome all'impatto massivo sulla biosfera da parte dell'uomo, non basta a differenziare questo secolo da tutti i precedenti.

Qual è l'evidente trasformazione sociale che contrassegna il nostro tempo distinguendolo da quelli che lo hanno preceduto?

A me appare ovvio: questa è l'Era della SOLITUDINE.